Fiorello lascia Twitter per il social network di Claudio Cecchetto?

Pubblicato il 31 Marzo 2012 8:58 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2012 8:58

Fiorello (Foto Lapresse)

ROMA – L'”esodato” da Twitter Rosario Fiorello potrebbe essere accolto da un altro social network, quello appena fondato da Claudio Cecchetto. Le speculazioni sul perché il conduttore abbia deciso di cancellare il suo profilo sul social del cinguettii non sono mancate, e ora La Stampa suggerisce una spiegazione: Cecchetto ha appena fondato Faceskin ed è lì che Fiorello potrebbe trovare un nuovo spazio su cui postare pensieri e video per via digitale. Non solo, con lui potrebbe arrivare anche Jovanotti, altro seguitissimo Vip su Twitter.

Intanto Fiore a Verissimo, sabato su Canale 5 alle 15.30, confessa la sua nuova passione: i programmi di cucina: ”Li guardo tutti e poi cerco di copiare le ricette”. E confida: ”Ora non torno proprio in tv ma prossimamente sarò in radio”. Lo showman siciliano ha contribuito non poco all’esplosione di Twitter in Italia. Il titolo del suo ultimo spettacolo in tv si ispirava proprio a Twitter con il cancelletto prima del nome, che indica gli argomenti ‘trend’ di discussione. In pochi mesi Fiore aveva ‘cinguettato’ circa cinque mila volte, tempestando l’etere di video, tweet e videorubriche come l’appuntamento, seguitissimo, dall’edicola sottocasa per la lettura delle prime pagine dei quotidiani.

Ed erano quasi 600 mila i follower, che però ora sono rimasti orfani. Ora che è sparito dal sempre più popolare social network, i post sono così tanti che l’hashtag #freefiorello è balzato in cima ai trending topics. Ovviamente gli utenti si sono scatenati nei commenti. ”Ciao Rosario, ora insegna agli altri vip come si cancella un account”, ”Tutti quei followers… Che spreco… Poteva lasciarmene qualcuno!” sono alcuni tweet dei delusi, mentre altri sono più maliziosi: ”Ma chissenefrega. Non vedo dove sia il problema”, ”E un bel giorno scopriremo che Fiorello è l’uomo più sopravvalutato del pianeta e al suo posto poteva esserci Giorgio Mastrota”, ”Twitter per Fiorello è stato solo un strumento di marketing ben utilizzato”, ”Francamente che Fiorello si è levato da twitter me ne frega quanto che Fede è stato cacciato dal tg4”, scrivono altri collegando la presenza massiccia del popolare showman al lancio del suo programma di successo #ilpiugrandespettacolodopoilweekend.