Usa, il Tea Party perde seguito: non piace al 50% degli americani

Pubblicato il 16 Aprile 2012 19:21 | Ultimo aggiornamento: 16 Aprile 2012 19:22

WASHINGTON, 16 APR – Perde colpi il tea-party che solo due anni fa, nelle elezioni di midterm sembrava in inarrestabile ascesa: oggi il 50% di americani dichiara senza ombra di dubbio che piu' sente parlare del movimento meno lo gradisce.

A rivelarlo e' l'ultimo sondaggio Abc/Washington Post, secondo cui solo il 27% degli interpellati ha dichiarato di avere una opinione del tea-party che diventa piu' positiva piu' ne conosce la piattaforma e gli obiettivi. Nel 2010 il rapporto tra chi conoscendo il tea-party ne approvava gli obiettivi e chi no era 43-34%.

In generale – rivela ancora il sondaggio – il 41% degli americani sostiene il tea-party (questo dato era al 47% lo scorso settembre) mentre il 45% si definisce un forte oppositore del movimento che rappresenta l'ala piu' conservatrice dell'elettorato repubblicano. Il 14% degli americani invece non ha alcuna opinione al riguardo.

Il tea-party ha perso seguito in particolare tra i giovani adulti, le donne, i moderati e gli anziani: in queste fasce della popolazione la percentuale di chi si e' detto in disaccordo con il movimento e' salita del 10-17%. Solo tra i giovani adulti il sostegno al tea-party e' crollato del 20%, passando dal 51% del 2010 al 31% odierno.