Berlusconi “deforma” le istituzioni della democrazia. Umberto Eco su L’Espresso

Pubblicato il 12 Giugno 2010 16:06 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2010 16:06

L’Italia sta perdendo pian piano le sembianze di una democrazia. Come scrive Umberto Eco in un articolo pubblicato su “L’Espresso”, il governo Berlusconi sta emanando leggi che, poco per volta, stanno “deformando” le istituzioni tipiche di uno Stato democratico. E le fa apparire come processi “naturali”.

«È nota la definizione della democrazia come sistema pieno di difetti ma di cui non si è ancora trovato nulla di meglio. Da questa ragionevole assunzione discende, per la maggior parte della gente, la convinzione errata che la democrazia (il migliore o il meno peggio dei sistemi di governo) sia quello per cui la maggioranza ha sempre ragione. Nulla di più falso» []