La Cina nello spazio con la navetta Shenzhou 9

Pubblicato il 14 Giugno 2012 15:25 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2012 20:59

PECHINO – La Cina, sabato 16 giugno si prepara a mandare nello spazio tre astronauti, due uomini e una donna. La navetta è la Shenzhou 9, vettore già collaudato negli anni attraverso le versioni precedenti. Cinese è anche la capsula che andrà ad agganciarsi manualmente, non in automatico, alla loro stazione spaziale Tiangong 1, il “Palazzo Celeste”.

la Cina con questo lancio, è pronta a mandare la sua prima donna nello spazio. Sono due, al momento, le candidate a salire a bordo della navetta Shenzhou 9: si tratta del maggiore Liu Yang, descritto dalla stampa come un “pilota eroe” per esser riuscita ad effettuare un atterraggio di emergenza dopo che il velivolo su cui viaggiava era stato colpito da uno stormo di uccelli; e del capitano Wang Yaping, nota per aver guidato missioni di salvataggio durante il terremoto in Sichuan.

E’ stato Niu Hongguang, vice comandante in capo del programma spaziale, ad annunciare la presenza di una donna tra i tre astronauti della missione, stando a quanto riportato dall’agenzia di stampa Xinhua.

Entrambe le candidate hanno circa 30 anni e hanno un figlio, perché questo garantisce che le loro condizioni fisiche e mentali siano sufficienti mature. Non devono però avere cicatrici o un marcato odore fisico, perché nello spazio le cicatrici potrebbero riaprirsi e cominciare a sanguinare, mentre le condizioni ristrette del volo potrebbe intensificare l’odore. A fronte di tali condizioni, il China Daily ha sottolineato come le autorità abbiano però riconosciuto che le donne tendono a essere più “perspicaci e sensibili con migliori capacità di comunicazione delle loro controparti maschili”.

La stazione spaziale Tiangong è piuttosto piccola rispetto alla Stazione spaziale internazionale: le dimensioni sono quelle di un autobus contro quelle di un campo da calcio per un peso di 8,5 tonnellate contro 400. Malgrado tutto, per la Cina questo lancio rappresenta un importantissimo traguardo.

A seguire alcune immagini della costruzione delle precedenti versioni della Shenzhou (foto Ap/LaPresse):