Genova, per abbellire muro i condomini ingaggiano writer Etnik VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 settembre 2014 10:56 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2014 10:58
Genova, per abbellire muro i condomini ingaggiano writer Etnik VIDEO

Genova, per abbellire muro i condomini ingaggiano writer Etnik

GENOVA – Per abbellire la città e i muri a Sampierdarena, quartiere di Genova, c’è chi ha deciso di ingaggiare un writer. Se lo scorso maggio Etnik ha abbellito una zona degradata di Sampierdarena, ingaggiato dal collettivo di giovani artisti genovesi Trasherz con l’appoggio del Municipio Centro Ovest, ora sono stati gli abitanti di un condominio a pagare il writer per abbellire i loro muri tra via Dondero e via Salucci.

Beatrice D’Oria su Il Secolo XIX scrive:

“Questa volta, sempre con il supporto burocratico del Municipio, a finanziare il lavoro di Etnik sono stati proprio i condomini del palazzo interessato, quello alle spalle del mercato coperto in via Salucci, con una spesa totale di poco meno di mille euro. «Siamo riusciti a convincere anche quelli più diffidenti riguardo la Street Art come forma d’arte: dopo il primo pezzo di lavoro fatto questa primavera, eravamo tutti d’accordo di rivitalizzare la via con questi graffiti», racconta Francesco Millefiori, vice amministratore del complesso di condomini di via Dondero 8 e via Salucci 3”.

Millefiori spiega che l’obiettivo è riqualificare il quartiere in degrado e magari organizzare anche degli Street Tour per incrementare il turismo e rivitalizzare la zona:

“Sampierdarena come Saint Paul quindi, il quartiere dai mille colori della città inglese di Bristol (patria del re della street art Banksy) oppure come Kreuzberg, centro della movida giovane di Berlino, invaso di graffiti ad opera dei più celebri padri della street art: questo è l’auspicio dei giovani artisti nati e cresciuti nel quartiere all’ombra della Lanterna, che proprio non ci stanno a vedere la loro zona degradata e dimenticata da cittadini e istituzioni”.

Andrea Pioggia dell’associazione Trasherz,ha spiegato alla D’Oria:

“«Il progetto però è ben più ampio, perché non dimentichiamoci del fatto che Sampierdarena è il quartiere di Genova con più graffiti stiamo cercando di creare, prima o poi, una sorta di turismo alternativo, di dare un altro tipo di vita a questo quartiere: speriamo di poter organizzare anche qui degli Street Tour come avviene ad esempio a Torino»”.

E questo rappresenta solo il primo progetto di Street Art, spiega Pioggia:

“«Ci hanno contattato per dare un po’ di colore. Le cose si stanno muovendo, stiamo semplicemente colorando un quartiere che altrimenti è totalmente grigio e lasciato in abbandono»”.

Il video del Secolo XIX: