blitztv

Di Maio a Berlusconi: “A noi non servono i voti dei mafiosi” VIDEO

di-maio-berlusconi

Di Maio a Berlusconi: “A noi non servono i voti dei mafiosi” VIDEO

ROMA – “Centocinquantanove telefonate per diventare vicepresidente della Camera? Noi del M5s per prendere voti non solo non abbiamo bisogno di telefonate ma a differenza di Berlusconi, di Musumeci e di Fi non abbiamo bisogno neppure dei voti dei galeotti, dei corrotti e dei mafiosi“. Così Luigi Di Maio durante un comizio a Niscemi dove aggiunge: “Berlusconi prima di parlare rispetti la comunità M5s perché noi di governatori coinvolti in processi di mafia non ne abbiamo mai avuti né avuto il lista gente che era in galera”.

“Non avrei mai immaginato di essere attaccato da Silvio Berlusconi. Noi non abbiamo messo in lista gente che era in galera o che era coinvolta in processi sulla Sanità siciliana o sui trasporti o sulle discariche siciliane” replica Di Maio che continua: “Qui il problema non sono né le condanne né i processi, qui i problema sono i temi che coinvolgono gli impresentabili: si sono intascati i soldi della Sanità, quelli per le strade, hanno fatto business sulla formazione regionale dei vostri giovani, quelli che dovevano essere inseriti nel mondo del lavoro”.

“Gli impresentabili – continua – sono i vostri aguzzini politici e se ci vedete fare una battaglia così forte contro di loro è perché se quelle persone riprenderanno il potere in questa regione non solo si sentiranno sempre di più intoccabili ma quel modo di fare politica, fatto di voti di scambio, si sentirà sempre di più impunito in tutto il Paese. Voi – conclude – avete in mano la possibilità di fare una rivoluzione culturale: di dargli dalla Sicilia una lezione“. Video agenzia Vista.

To Top