Tav, Conte alla giornalista Claudia Fusani: “Mi guardi, deve stare tranquilla” VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 8 Marzo 2019 12:43 | Ultimo aggiornamento: 8 Marzo 2019 12:44
tav conte claudia fusani

Tav, Conte alla giornalista Claudia Fusani: “Mi guardi, deve stare tranquilla”

ROMA – La giornalista Claudia Fusani di Tiscali, a fine conferenza stampa, si rivolge al premier Conte e gli chiede: “Si sapeva che sarebbero arrivate le scadenze: perché avete ‘tirato avanti per otto mesi’ per decidere sulla realizzazione o il blocco della Tav?”

Conte risponde prendendo la cosa molto da lontano e spiega che “l’elaborato è molto complesso”. Poi si impunta e fissa la Fusani dicendole: ” “Guardi, deve stare tranquilla sulla nostra affidabilità”. E ribadisce ancora: “Guardi, può stare tranquilla. Alza la tua credibilità non se dici sì a chiunque, ma se porti sul tavolo delle argomentazioni. Noi le stiamo portando”. Al termine di queste parole, Conte se ne va in maniera spedita. 

Cosa ha detto Conte in conferenza stampa. 

“Dateci tempo” sui bandi di Telt per la Tav ma “non stiamo litigando”. Queste le sue parole nella conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Chigi nel pomeriggio di giovedì 7 marzo. “Gli esponenti politici – ha aggiunto il premier – stanno esprimendo sensibilità differenti fermo restando che ieri non abbiamo litigato. E’ veramente un proficuo confronto, franco, serrato, per tutelare l’interesse dei cittadini”.

Dopo le parole di Conte, il governatore del Piemonte Sergio Chiamparino ha fatto un appello alla mobilitazione: “Di fronte a questa palese incapacità del governo di decidere, – ha detto il presidente della Regione – è necessario che tutte le forze economiche, professionali, sindacali, civiche, che si sono mobilitate in questi mesi per la TAV, esercitino ogni pressione possibile”.

Fonte: Ansa

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev