blitztv

Ufo? Tecnologie aliene? Il mistero dell’Area 51 nel timelapse di Google FOTO-VIDEO

Ufo? Tecnologie aliene? Il mistero dell'Area 51

Ufo? Tecnologie aliene? Il mistero dell’Area 51

WASHINGTON – La base militare dell’Area 51, una delle zone degli Stati Uniti più misteriose e segrete del mondo, dalla fine del 1970 è stata oggetto di discussione da parte di ufologi e teorici della cospirazione, che sostengono la base ospiti una tecnologia aliena sconosciuta ai terrestri.

Una fotografia timelapse di Google ha rivelato lo sviluppo della misteriosa base negli ultimi 32 anni. ll complesso militare si estende su un’area desertica che corrisponde al fondo prosciugato del Groom Lake, nei pressi di Rachel, in Nevada, 150 chilometri a nord di Las Vegas.

Recintata ovunque, è sorvegliata 24 ore su 24 da guardie armate che controllano la zona circostante; la fotografia timelapse rivela il progressivo ampliamento e miglioramento della base dal 1984, anno in cui venne scattata la prima foto.

La pista originale ora è molto più ampia e lunga, con una seconda costruita più ad est. Gli ingegneri militari hanno scavato costantemente nella montagna ad ovest dell’Area, e le immagini suggeriscono che il governo americano abbia voluto parecchi lavori soprattutto nella zona nord.

“L’area 51 è sempre stata un magnete per coloro che ritengono che il governo americano sappia molto sugli ufo, ma che tuttavia non sia disposto a rendere pubblici i segreti”, ha detto Nigel Watson, autore del Manuale per le indagini sugli ufo. “Persone come Boyd Bushman, un anziano scienziato, hanno dichiarato che l’Area 51 non è altro che una base dove i veicoli e la tecnologia extraterrestre vengono conservati ed esaminati”.

Le rivendicazioni di cospirazioni aliene sono state ampiamente smascherate, ma il sito è stato confermato come un luogo dove, storicamente, venivano testati gli aerei militari. Alcune delle macchine famose sviluppate in quest’area sono l’aereo spia U-2, l’SR-71 Blackbird e il caccia F-117A.

Trovare fotografie della base è praticamente impossibile, e un fotografo abbastanza coraggioso ad avvicinarsi alla base verrebbe comunque cacciato dalle decine di guardie armate che presidiano esterno e interno. L’Area 51 è soggetta a restrizioni di volo fino a 37 chilometri e i vicini belvedere Freedom Ridge e White Sides Peak, dal quale si può osservare la base, sono interdetti al pubblico.

Il governo americano, tuttavia, non può fare nulla per quanto riguarda le fotografie scattate dallo spazio, ed è così che con la nuova funzione timelapse di Google si è riusciti a saperne un po’ di più. Il timelapse interattivo permette agli utenti di esplorare i cambiamenti del pianeta; basta inserire il nome di una località per vedere come è cambiata nel tempo. Il primo timelapse Google venne rilasciato nel 2013 con lo scopo di mostrare i cambiamenti del pianeta.

“Solamente negli ultimi anni il governo americano ha ammesso l’esistenza dell’Area 51, ed è quindi sorprendente che abbia permesso a Google di pubblicare le immagini” ha detto Watson al MailOnline. “Nonostante la pubblicazione, nulla ci ferma dal credere che dentro alla base c’è decisamente molto di più di ciò che sappiamo e che il governo fa grandissimi sforzi per tenere questi segreti sotto controllo, il più a lungo possibile”.


To Top