Francia imbroglia: sbolognano in Italia i loro clandestini

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Giugno 2015 12:39 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2015 13:56
Ventimiglia, polizia accusa: Ci mandano indietro anche minori, puliscono Francia

Ventimiglia, polizia accusa: Ci mandano indietro anche minori, puliscono Francia

ROMA – Ci rimandano indietro di tutto, compresi i minorenni e immigrati che dall’Italia non sono mai passati. La Francia, insomma, imbroglia e manda in Italia i suoi clandestini. E’ dura l’accusa della polizia italiana e dei volontari che si trovano a Ventimiglia alla frontiera con la Francia, ed è un’accusa rivolta direttamente ai loro colleghi francesi. Tutto documentato da un video diffuso da Repubblica in cui si sentono prima e vedono poi una serie di agenti discutere tra di loro e con i loro colleghi francesi.

Tutto nasce dalla decisione della Francia di chiudere la frontiera e di far rispettare la norma che gli consente di rimandare i migranti non regolari nel paese dove sono stati identificati inizialmente, quindi in Italia. La legge glielo consente. Il problema è un altro. Secondo i poliziotti italiani in Francia starebbero sfruttando l’emergenza per “ripulire il Paese”, cioè per prendere tutti i clandestini e mandarli in Italia. Anche quelli che sono in Francia da anni e in Italia non sono mai passati.

E poi c’è il dramma dei minori. Ragazzini, si vede nel video, di 15-16 anni che la Francia manda alla frontiera dichiarando che di anni ne hanno 18. I minori vanno assistiti e non possono essere allontanati. E allora, è il sospetto di volontari e agenti italiani, c’è chi ci prova falsificando un pezzo di carta. Alla faccia della civiltà.

5 x 1000