VIDEO YOUTUBE Antonio Perkins muore in diretta Fb: colpito da…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2016 - 17:47 OLTRE 6 MESI FA

CHICAGO – Ucciso da un proiettile vagante mentre stava girando un video in diretta su Facebook. Questo il destino di Antonio Perkins, un ragazzo di 28 anni di Chicago, che è stato ferito a morte mentre scherzava con alcuni amici e registrava un video per il social network. Prima il saluto di Antonio, poi il rumore degli spari, le immagini diventano confuse, la telecamera dello smartphone inquadra l’erba e il caos e la diretta si interrompe. Il giovane è stato colpito al collo e alla testa ed è morto sul colpo.

Il sito Fox6Now racconta la storia di Antonio Perkins, che era in compagnia dei suoi due figli e di alcuni amici, quando mercoledì 15 giugno è stato colpito e ucciso da un proiettile vagante. Erano le 20,45 e l’uomo stava registrando un video in diretta su Facebook, mostrando il tramonto, quando si sente il rumore di alcuni spari e Perkins cade sull’erba. Inutili i soccorsi, Perkins è stato dichiarato morto alle 21.07 per le ferite da arma da fuoco riportate al collo e alla testa.

La polizia di Chicago ora indaga sulla sparatoria e sull’omicidio, anche utilizzando le immagine girate proprio da Antonio Perkins in cerca di indizi. Il padre Daniel Cole ha dichiarato:

“Molte persone volevano bene a mio figlio, era un bravo ragazzo”.

A smentire le voci che il gruppo facesse parte di una gang gli amici della vittima, che lavorava in un McDonald’s e che mercoledì si era concesso una serata libera:

“Smettete di giudicare tutti quanti. Non giudicate ragazzi come noi. La sua vita davvero non aveva problemi”.