Vladimir Luxuria presenta ‘L’isola di Adamo ed Eva’ VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Ottobre 2015 18:13 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2015 19:23
Vladimir Luxuria presenta 'L'isola di Adamo ed Eva'

Vladimir Luxuria presenta ‘L’isola di Adamo ed Eva’

MILANO – Vladimir Luxuria presenta il suo nuovo programma, in onda su Deejay Tv dal 7 ottobre, ogni mercoledì dalle 21.15. Si tratta di ‘L’isola di Adamo ed Eva‘: un’isola paradisiaca, sperduta, dove un uomo e una donna si incontrano completamente nudi e cominciano a parlarsi e a conoscersi.

Spogliati dei vestiti, della tecnologia, ma soprattutto degli orpelli e delle sovrastrutture che ‘assumiamo’ nella nostra vita quotidiana. Il programma approda in Italia dopo essere stato campione d’ascolti in nove Paesi ed è prodotto da Endemol. “Io ho fatto il programma soprattutto per imparare le tecniche di corteggiamento e per sfruttarle per quello che mi riguarda” ha scherzato Vladimir Luxuria parlando a proposito della possibilità di trovare il suo ‘Adamo’ a margine della presentazione del suo nuovo programma ‘L’isola di Adamo ed Eva’, in onda su Deejay Tv da mercoledì 7 ottobre. “Ancora non l’ho trovato però”, conclude.

Luxuria, a margine della presentazione ha commentato il coming out di sabato di monsignor Krzysztof Charamsa: “Ho cercato di immedesimarmi in una persona che ha una profonda fede, continua ad averla, e al tempo stesso è attratta affettivamente da un altro uomo. Non deve essere stato facile, è stata una scelta sicuramente sofferta quella del coming out. Non sono sorpresa della reazione del Vaticano perchè c’è un voto di castità che vale sia per gli eterosessuali che per gli omosessuali”.

“Voglio augurarmi – ha aggiunto – che questo Sinodo sia davvero quello di una Chiesa dalle porte aperte, non per cacciare via ma per accogliere. Per fare in modo che tutte le persone omosessuali e transessuali credenti possano trovare nella Chiesa un porto, e non sentirsi imbucate e intruse. E’ una grossa sofferenza pensare: ‘Io sono gay e quindi non vengo accettato’. Don Gallo mi diceva sempre che dove c’è amore c’è Dio, e Dio non discrimina l’amore”.