Francia, la polizia perquisisce la sede del partito di Sarkozy

Pubblicato il 9 Settembre 2010 - 12:02 OLTRE 6 MESI FA

Nicolas Sarkozy

È stata perquisita dalla polizia francese la sede dell’UMP a Parigi. Il partito di Nicolas Sarkozy è nel mirino delle indagini in relazione allo scandalo Bettencourt, la fondatrice del colosso cosmetico L’Oreal che avrebbe finanziato la campagna elettorale del partito.

Si tratta della prima volta che la sede del partito del presidente viene perquisita. L’informazione, confermata da Xavier Bertrand, segretario generale del partito, è stata diffusa dalla rivista Paris Match.

La polizia, che ha perquisito per un’ora e mezza circa la sede del partito Ump a Parigi, stava cercando ”la corrispondenza” tra il ministro del Lavoro, Eric Woerth, e Patrice de Maistre, il gestore del patrimonio di Liliane Bettencourt. Ma ”non è stato portato via niente”. E’ quanto ha riferito il direttore generale dell’Ump, Eric Cesari, che ha rifiutato il termine di ”perquisizione” perché, spiega, erano stati avvisati ”in anticipo” della visita della polizia.

”E’ stata una richiesta dei servizi segreti. Volevano verificare dei documenti”, ha aggiunto Cesari. Per un’ora e mezza, dunque, i poliziotti hanno consultato ”tutti gli archivi” e ”non hanno preso niente”, ha poi precisato.

Secondo il sito parismatch.com, gli inquirenti hanno controllato in particolare gli archivi del primo trimestre del 2007, dove doveva trovarsi una lettera del 12 marzo, indirizzata da Woerth al presidente Nicolas Sarkozy. In questa lettera, la cui esistenza e’ stata confermata la scorsa settimana dallo stesso ministro del Lavoro, Woerth, all’epoca tesoriere dell’Ump, interveniva a favore di de Maistre per fargli ottenere la Legion d’Onore.