Repubblica Ceca: morto Otakar Motejl, il difensore dei dissidenti nell’ex regime comunista

Pubblicato il 10 Maggio 2010 - 16:53 OLTRE 6 MESI FA

Otakar Motejl

A 77 anni è morto Otakar Motejl, il difensore dei dissidenti nell’ex regime comunista. Motejl che nel 1998 è stato anche ministro della Giustizia, si è spento a a Brno (Moravia).

L’ex vicepremier per gli affari europei ed ex dissidente, Alexandr Vondra, che negli anni ’80 fu difeso da Motejl per aver partecipato alla cosiddetta settimana in memoria a Jan Palach (lo studente datosi alle fiamme a Praga per protestare contro l’invasione sovietica della Cecoslovacchia nel ’68), ha detto che la morte del dissidente è stata una grande perdita per i diritti umani.

“E’ stato un uomo coraggioso, retto e che per tutta la vita ha servito la giustizia”, ha commentato l’ex presidente dissidente, Vaclav Havel. Motejl ha difeso numerosi dissidenti fra cui lo scrittore Pavel Tigrid, i pubblicisti Jan Ruml e Vladimir Skutina o i membri del gruppo rock Platic People of the Univers. Nel 1968 Motejl è stato nominato giudice della Corte suprema. Dal 1970 ha fatto l’ avvocato. Dopo l’esperienza di governo nel 1998, è stato nominato ombudsman, difensore civico a tutela del cittadino, nel 2000.