“E ora mi curate?”: si è strappato gli occhi, andava dallo psichiatra

Pubblicato il 2 Ottobre 2011 - 18:53 OLTRE 6 MESI FA

VIAREGGIO – ”E adesso finalmente mi curate?”: sarebbero state queste le prime parole pronunciate in ospedale da Aldo Bianchini. L’uomo, 46 anni, si è strappato gli occhi in una chiesa di Viareggio. Bianchini era andato a messa con la madre. Durante la celebrazione, il gesto drammatico. Poi è stato portato all’ospedale Versilia.

L’uomo era in cura da tempo per i suoi problemi psichici ma avrebbe deciso autonomamente di non assumere più i farmaci che i medici gli avevano prescritto. Sempre secondo quanto appreso dall’Ansa, l’uomo è in cura privatamente da uno psichiatra e si sottoponeva a controlli periodici negli ambulatori della Asl.

Esterrefatti i medici che lo hanno visitato: ”In 26 anni di professione non ho mai visto niente di simile. Per fare una cosa del genere occorre una forza disumana”, ha detto il dottor Gino Barbacci.

Il medico ha detto che Bianchini ”è arrivato cosciente in ospedale, insieme all’anziana madre anche lei a bordo dell’ambulanza. Non si lamentava e pareva che non sentisse dolore nonostante fosse una maschera di sangue. Gli abbiamo chiesto il nome e ci ha dato le sue generalità”.

Alla domanda sul perché del gesto ha risposto: ”Me lo ha detto una voce di farlo”, poi il silenzio. ”Non ha più detto una parola, e neanche si è fatto sfuggire un lamento”, ha aggiunto il medico. L’anziana madre dell’uomo era in stato di choc ed e’ stata assistita dagli stessi sanitari dell’ospedale. Dopo la sutura alle ferite l’uomo è stato sottoposto a tac per verificare se vi fossero altre lesioni.