Alessandria e Latina: Nas sequestrano 6 tonnellate di caramelle e 160.000 palloncini

Pubblicato il 20 Ottobre 2009 - 08:20 OLTRE 6 MESI FA

pallonciniCaramelle tenute in locali pieni di parassiti e palloncini gonfiabili fatti con sostanze chimiche vietate. I prodotti destinati ai bambini sono finiti al centro delle verifiche dei Carabinieri dei Nuclei Anti Sofisticazione di Alessandria e Latina.

I Carabinieri del Nucleo piemontese, al termine di un’ispezione presso un’azienda di produzione dolciumi dell’alessandrino, hanno sottoposto a sequestro diverse centinaia di migliaia di caramelle, per un peso di circa 6 tonnellate, detenute dalla ditta produttrice in locali invasi da parassiti e privi dei requisiti minimi igienico sanitari necessari per garantire la sicurezza dei dolciumi.

Immediata la denuncia all’Autorità Giudiziaria del titolare della struttura e la chiusura dell’azienda da parte dell’Autorità Sanitaria Locale.

I militari del Nas di Latina, in esecuzione di una segnalazione inviata dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, presso un’azienda di distribuzione all’ingrosso della provincia di Frosinone, hanno invece rinvenuto oltre 161.000 palloncini gonfiabili (del tipo di quelli utilizzati per le feste), per i quali si sospetta la presenza, nel materiale plastico, di “N-nitrosammine”, composti chimici vietati dalla normativa vigente.

I militari intervenuti, oltre a bloccare immediatamente l’intera partita, hanno prelevato diversi campioni di tali prodotti che verranno analizzati dall’Istituto Superiore di Sanità.