Autostrada Palermo-Catania, cede pilone di viadotto. Causa? Frana di 10 anni fa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Aprile 2015 20:08 | Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2015 20:09
Autostrada Palermo-Catania, cede pilone di viadotto. Causa? Frana di 10 anni fa

(Foto Ansa)

PALERMO  –  Un pilone del viadotto “Himera” è ceduto al chilometro 61 dellautostrada Palermo-Catania, tra gli svincoli di Scillato e Tremonzelli in direzione del capoluogo etneo. La circolazione delle auto è stata interrotta sulla A19 in entrambe le carreggiate per consentire alcuni sopralluoghi. Nel manto stradale si è formato un vistoso avvallamento. Molti automobilisti sono rimasti bloccati e lungo l’autostrada si sono formate lunghe code.

Il pilone è ceduto dopo essere stato investito da una frana iniziata dieci anni fa sulla strada provinciale Scillato-Caltavuturo che costeggia l’autostrada. Il movimento, che ha un fronte di 300 metri e una lunghezza di quasi un chilometro, è ripreso a causa delle piogge degli ultimi tempi. Una enorme massa di terra è scivolata verso il greto del fiume Imera e ha investito il pilone che si è incrinato.

La frana è cominciata nel 2005. Il fenomeno è stato oggetto di un’indagine geologica ma “la Provincia non ha mai compiuto alcun intervento”, dice Domenico Giannopolo, vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici di Caltavuturo. “Già dieci anni fa – aggiunge Giannopolo – la situazione era chiara. Bisognava progettare opere di contenimento per evitare l’allargamento del fronte franoso. E’ stata solo realizzata una bretella sulla provinciale per mantenere il collegamento”.

L’altro ieri era stato convocato un incontro con la Provincia e la Protezione civile davanti alla quinta commissione dell’Ars ma è stata poi rinviata a lunedì.