Barbara Guerra a Tarantini: “Berlusconi? Mi ha sculacciato un po’”

Pubblicato il 4 ottobre 2012 12:05 | Ultimo aggiornamento: 4 ottobre 2012 12:05

Barbara Guerra (Foto Lapresse)

ROMA – Per gli appassionati del genere, Repubblica pubblica giovedì a pagina 9 un articolo dedicato alle intercettazioni del caso Tarantini. Evidentemente ne sono rimaste ancora alcune di inedite. Siamo nell’estate del 2008. Tarantini, giovane imprenditore pugliese con tanta voglia di far carriera, cerca i favori di Berlusconi portando alle sue cene e feste tante ragazze. La storia è arcinota. Quello che ancora non era uscito sui giornali è questo curioso stralcio tratto da una conversazione tra Tarantini e Barbara Guerra:

T: «Non puoi sembrare né una troietta né una ragazzina. Ti devi mettere un cappotto blu e un pantalone chiaro. Oppure un pantalone scuro e un cappotto scuro…». B: «Mo’ vedo, dai, mo’ cerco in valigia». T: «Mettiti dei fogli in mano, oppure sai che devi fare? Comprati Sole 24 Ore, Gazzettae Repubblica in mano e arriva con quelli…» (…) B: «Ma un giorno solo stiamo via?». T: «E che ne so, amo’. Con quello sai quando entri e non sai quando esci (…) Ma poi come si è comportato? Bene?». B: «Con me? Sì, mi ha sculacciato un po’ però…».