Bimbo morto a Limido Comasco, i genitori accusano:”Soccorsi in ritardo”

Pubblicato il 26 Gennaio 2012 - 21:22 OLTRE 6 MESI FA

COMO, 26 GEN – Hanno lamentato un presunto ritardo nei soccorsi i genitori del piccolo Sami, il bimbo di un anno e mezzo morto l'altro ieri in seguito a un incidente domestico a Limido Comasco.

Il piccolo e' morto dissanguato dopo essere caduto dalla sedia contro una vetrinetta, in casa. Oggi i genitori del piccolo, una coppia di origine marocchina, attraverso un legale hanno chiesto alla procura di verificare i tempi della macchina dei soccorsi che, ritengono, sarebbero arrivati troppo tardi.

Secondo il 118 di Como, l'ambulanza sarebbe arrivata a casa della famiglia otto minuti dopo la chiamata e l'elisoccorso con il medico rianimatore un paio di minuti piu' tardi. L'elicottero ha poi trasportato il bambino a Niguarda, ma non c'e' stato nulla da fare. Ora tocchera' ora alla Procura fare approfondimenti e verificare tutto quanto e' successo dopo l'infortunio per stabilire eventuali anomalie.