Bologna, parto in aeroporto: rotte le acque poco prima di imbarcarsi

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 maggio 2018 22:58 | Ultimo aggiornamento: 29 maggio 2018 22:58
Bologna, parto in aeroporto: rotte le acque poco prima di imbarcarsi

Bologna, parto in aeroporto: rotte le acque poco prima di imbarcarsi

BOLOGNA – Parto inaspettato, martedì mattina, all’aeroporto Marconi di Bologna. Qui, una donna ghanese di 27 anni ha dato alla luce il suo bambino che non ne voleva proprio sapere di aspettare. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]  Appena superati i controlli di sicurezza, alla donna si sono rotte le acque e il bimbo rapidissimo ha trovato la strada per venire al mondo.

Anche se la location non era tra le più adatte è andato tutto bene. Il parto lampo è avvenuto poco dopo le 13: ad aiutare la partoriente sono accorsi gli infermieri del 118 in servizio nello scalo e gli agenti della Polaria. Nel frattempo l’ospedale era già stato avvisato e al Marconi sono arrivate un’ambulanza e l’auto medica. Il più però era già stato fatto e così la neo mamma e il neonato sono stati trasportati subito all’ospedale Maggiore di Bologna per i dovuti accertamenti. Entrambi stanno bene, ha riferito l’Ausl.

Ad accorgersi per primo che la donna aveva le doglie è stato un addetto alla security dell’aeroporto che ha attivato immediatamente il Primo soccorso sanitario aeroportuale (Pssa). La 27enne è stata quindi portata nell’ambulatorio dello scalo e poi caricata sull’ambulanza del 118 dove – ha precisato il Marconi – è stata fatta partorire, prima che il mezzo ripartisse per l’ospedale.