Bologna: ragazza di 16 anni denuncia stupro nei bagni di scuola

Pubblicato il 8 Gennaio 2010 20:34 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2010 20:34

Ha iniziato a gridare ed è fuggita dai bagni della scuola mezza nuda, inseguita da un ragazzo, anche lui seminudo. Un bidello si è accorto di loro e ha lanciato l’allarme. Poi la macabra scoperta: una ragazzina straniera di 16 anni è stata stuprata da un coetaneo, anch’egli straniero, che è stato fermato dai carabinieri. Il tutto è avvenuto il pomeriggio del 7 gennaio nei bagni  di una scuola media a Bologna, nel quartiere fieristico.

Erano circa le 18, orario in cui nella scuola si svolgono le lezioni per i ragazzi immigrati.

L’aggressore è riuscito a dileguarsi, ma nella fuga ha perso indumenti e oggetti. Elementi che hanno permesso ai carabinieri di individuare il presunto responsabile, che è stato fermato: pare fosse già seguito dai servizi sociali e frequentava da poco tempo il corso.

Ora è rinchiuso nel carcere minorile del Pratello, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, per violenza sessuale e lesioni, prevista nei prossimi giorni. La scuola dove è avvenuta la violenza ha sporto denuncia.

La ragazza è stata soccorsa da un’ambulanza del 118 e trasportata all’ospedale Maggiore, dove è stato avviato il protocollo sanitario previsto per chi subisce abusi sessuali. Dai primi accertamenti, la violenza sarebbe stata consumata.