Gli cambiano badante, anziano cosparge casa di benzina e minaccia di darsi fuoco

Pubblicato il 20 maggio 2010 21:22 | Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2010 21:22

Non voleva cambiare badante e per questo ha tentato di dare fuoco a casa. Solo la freddezza e la professionalità di due poliziotti hanno evitato mercoledì sera che un anziano vicentino, Giovanni Bernardele, 80 anni, trasformasse il suo gesto in tragedia.

Sono stati i figli dell’uomo a dare l’allarme intorno alle 21 quando avevano scoperto che il padre, irritato per il cambio della badante, aveva cosparso l’appartamento nel quartiere Laghi di benzina: quando i poliziotti sono arrivati, lui impugnava le forbici in una mano e un accendino nell’altra.

Gli hanno parlato, lo hanno rabbonito e al momento giusto lo hanno immobilizzato e consegnato al personale del Suem per farlo ricoverare all’ospedale psichiatrico. Bernardele non è nuovo a certi gesti: il 7 luglio del 2004 aveva aggredito una vicina di casa dopo dissapori e liti: l’aveva pugnalata e cosparsa di liquido infiammabile. La donna si era salvata e lui, in appello, era stato condannato per lesioni e non più per tentato omicidio. Ancora oggi è in libertà vigilata.