Case popolari, abusivi con Porsche e 18 appartamenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 novembre 2017 10:09 | Ultimo aggiornamento: 23 novembre 2017 10:20
case-popolari-abusivi

Raggi denuncia: 2mila abusivi occupano le cae popolari

ROMA – Case popolari, abusivi con Porsche e 18 appartamenti. L’occupazione abusiva di alloggi popolari è una piaga che specie nel centrosud favorisce racket e degrado. A Roma, la giunta Raggi sembra aver preso il toro per le corna: il censimento del municipio ha rilevato almeno 2mila assegnatari abusivi, cioè per nulla indigenti o meritevoli di sostegno. Alcuni con Porsche parcheggiata sotto casa, altri proprietari di 18 appartamenti, altri ancora occupanti senza titolo la casa della nonna deceduta.

Roma, Raggi: “Nelle case popolari duemila abusivi”. “Una famiglia, che abbiamo sgomberato da una casa popolare, aveva addirittura una Porsche parcheggiata sotto casa. Per non parlare poi di più di 1.600 alloggi i cui legittimi assegnatari risultano deceduti”. Così la sindaca di Roma Virginia Raggi su Facebook.

“Abbiamo scoperto il caso di una giovane donna che, seppur non indigente, aveva pensato di conservare indebitamente, dopo il decesso della nonna assegnataria, un appartamento di proprietà di Roma Capitale di 100 mq in pieno centro storico a due passi da Piazza Navona – spiega – Tutto ciò è inaccettabile e stiamo lavorando per far cessare immediatamente questi abusi che esistono purtroppo da troppi anni. L’Assessora al Patrimonio e alle Politiche abitative Rosalba Castiglione rivolge oggi una lettera aperta ai cittadini benestanti occupanti abusivi delle case popolari, con l’invito a fare un gesto di onestà: liberare spontaneamente l’alloggio, così che l’Amministrazione possa assegnarlo subito a chi ha diritto”.

Il costo a carico della collettività “per questi abusi è altissimo. Il più alto è proprio quello che pagano le famiglie in attesa della casa popolare sin dal 2000, senza contare i costi legati al personale, alle azioni di sgombero e al tempo impiegato per rintracciare queste situazioni intollerabili”.

Periferie, 15 milioni di persone nel degrado. Il problema romano degli alloggi popolari occupati abusivamente riguarda, dicevamo, soprattutto il centro-sud. Su La Stampa una ricognizione del fenomeno .

È un fenomeno diffuso da nord a sud ma in particolare nel centro e nel sud dell’Italia dove il 30-40% di case popolari sono occupate da abusivi ma si arriva anche a quote record del 100% a Palermo. È una problematica talmente grave da aver creato in alcune città, come Roma e Milano – denuncia una prima bozza di relazione messa a punto dalla commissione -, un vero e proprio racket, che è in mano a gruppi e organizzazioni criminali di italiane di stranieri, che dà vita a una sorta di commercio illegale della casa popolare, con gravissimo pregiudizio per le fasce più deboli e anziane della popolazione». (Flavia Amabile, La Stampa)

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other