Caserta. Ex fidanzata non lo incontra, per ripicca lui dà fuoco ad una sua amica

Pubblicato il 4 Febbraio 2013 - 13:56| Aggiornato il 24 Maggio 2022 OLTRE 6 MESI FA

NAPOLI – La sua ex fidanzata non voleva più incontrarlo, lui per ripicca dà fuoco ad una sua amica. La donna è la coinquilina della ex fidanzata dell’uomo. E’ accaduto il 3 febbraio a Casal di Principe, Caserta. Abunsango Michael Olusegun, 43 anni e di origini nigeriane, ha cosparso l’amica della ex fidanzata di liquido infiammabile e le ha dato fuoco. Poi ha appiccato un incendio a casa della ex fidanzata. L’amica della donna ha riportato ustioni su tutto il corpo ed è ricoverata in gin di vita all’ospedale di Aversa. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri dopo 12 ore di fuga. L’accusa è di tentato omicidio, incendio e danneggiamento aggravati.

La fuga di Olusegun, pregiudicato nigeriano di 43 anni, è durata circa 12 ore. Prima di recarsi di persona sul luogo del misfatto, ha mandato un amico. a controllare la casa. L’uomo ha ridotto in fin di vita l’amica della donna, una nigeriana che ha riportato ustioni sull’85% del corpo, tanto che dall’ospedale di Aversa dove era stata in un primo momento condotta, i medici hanno deciso di trasferirla presso un centro grandi ustioni di Roma. Ha riportato ferite al braccio anche un uomo presente nell’abitazione.

Secondo gli accertamenti compiuti dai carabinieri di Casal di Principe guidati dal comandante Michele Centola, il 43enne avrebbe un tenore di vita molto alto, con ben due case in affitto a Casale e Castel Volturno. Ai proprietari di casa di sarebbe presentato come giornalista, ma ha comunque precedenti per spaccio di droga e carte di credito clonate.