Castegnato, Elena Casanova uccisa a martellate da Ezio Gallesi: sul muro la scritta “Goditela mille euro”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Ottobre 2021 15:16 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2021 15:16
Castegnato Elena Casanova

Castegnato, Elena Casanova uccisa a martellate dall’ex (Ansa)

Castegnato, Elena Casanova uccisa a martellate da Ezio Gallesi”. Goditela mille euro”. Questa è la scritta che appare sul muro a poca distanza dall’abitazione di Elena Casanova. L’ha fatta l’ex fidanzato Ezio Galesi che ieri sera l’ha uccisa a martellate in strada a Castegnato nel Bresciano.

Castegnato, Elena Casanova uccisa a martellate da Ezio Gallesi

La scritta si riferirebbe ad un presunto debito che la donna aveva nei confronti dell’uomo per alcuni lavori di giardinaggio svolti a casa nel periodo del lockdown. L’uomo nel corso dell’interrogatorio non ha parlato di queste scritte.

Ma ha invece ammesso di aver tagliato a gennaio le gomme dell’auto alla ex che non lo aveva mai denunciato.

A lanciare l’allarme nella serata di ieri dopo l’omicidio sono stati i vicini di casa della donna. Galesi, parlando in dialetto bresciano avrebbe detto: “Chiamate i carabinieri, l’ho uccisa a martellate”.

La coppia non stava più insieme da un anno. La vittima, Elena, era impiegata come oeraia all’Iveco in città. Era madre di una ragazza di 17 anni avuta dal primo matrimonio. Elena è morta sul colpo a pochi metri dalla sua auto appena parcheggiata.

La coppia non stava più insieme da un anno

“In quel momento la volevo uccidere. Perché tanta violenza? Perché c’erano dei sentimenti, anzi no, ritratto e non voglio rispondere a questa domanda. È stato un raptus”.

Queste le risposte che Galesi ha dato nell’interrogatorio sostenuto questa notte davanti al pubblico ministero di Brescia Carlo Pappalardo, nel quale ha ammesso l’omicidio dell’ex compagna.

“L’ho colpita più volte alla testa” ha spiegato Galesi . Il cinquantanovenne ha raccontato di aver avuto una relazione con la vittima che si era conclusa un anno fa. “L’ho incrociata ieri in un negozio a Castegnato e poi – ha detto – sono andato ad aspettarla fuori casa”.