Christian Lamberti, 19 anni, perseguita ex fidanzata di 40: arresto per stalking

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Maggio 2014 19:41 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2014 19:42
Christian Lamberti, 19 anni, perseguita ex fidanzata di 40: arresto per stalking

Christian Lamberti, 19 anni, perseguita ex fidanzata di 40: arresto per stalking

VENEZIA – Non accettava la fine della sua storia d’amore e per questo perseguitava la ex fidanzata. Messaggi e chiamate di minacce che si concludono con lui irrompe nel negozio della ex e lo danneggia. Una storia di stalking e minacce che ha per protagonisti Christian Lamberti, 19 anni, e una donna di 40 anni originaria di Mestre.

Il Gazzettino scrive:

“Tutto inizia qualche mese fa quando il ragazzo, un veneziano, Christian Lamberti, conosce lei, una commerciante mestrina che gestisce un negozio in centro storico a Venezia. La storia prosegue per qualche mese. Sembra, malgrado la differenza di età, una bella storia d’amore, non solo di sesso, almeno per lui, che nella 40enne identifica la relazione da sogno, quella da raccontare agli amici, quella di cui andare fiero anche per il fatto di poter dire che la sua fidanzata ha il doppio dei suoi anni. Ma ad un certo punto qualcosa si rompe”.

La donna lascia allora il giovane, ma lui non riesce a darsi pace. Prima le telefonate e i messaggi, inviati ad ogni ora del giorno e della notte, poi le minacce e infine l’irruzione nel negozio della donna:

“Il 19enne all’ennesimo rifiuto reagisce mettendo a soqquadro il negozio della donna e costringendola a chiudere l’attività per qualche ora. È la goccia che fa perdere la pazienza alla 40enne che, a quel punto, decide di sporgere denuncia e si reca subito in questura. Mentre racconta agli agenti della polizia giudiziaria delle vessazioni e delle minacce che sta subendo da settimane il suo telefono continua a squillare. È Christian che continua a tempestarla di messaggi e telefonate. Sms dal tono grave, offensivo che spingono la polizia a chiamare la famiglia del ragazzo e avvisare i suoi genitori di quello che sta rischiando”.

Avvertimenti che non vengono accolti, con il ragazzo che si presenta sottocasa della donna:

“Christian si presenta sotto l’abitazione dell’ex amante, deciso a farsi giustizia da solo, vuole entrare in casa un maniera violenta. Ad attenderlo, però, ci sono gli agenti delle Volanti che lo arrestano in flagranza contestandogli il reato di atti persecutori. Il pm ha disposto per il 19enne gli arresti domiciliari e oggi (28 maggio, ndr) verrà processato per direttissima”.