Concorsone scuola, 300mila candidati: 2 su 3 sono donne, la metà arriva dal Sud

Pubblicato il 8 Novembre 2012 14:26 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2012 14:26

ROMA – Età media di 38,4 anni. Di poco più alta l’età media degli uomini (40 anni) rispetto a quella delle donne (38 anni). Sono i partecipanti, quasi trecentomila per 11.542 posti del super concorsone della scuola, che si annuncia una selezione di proporzioni epiche. Si comincia nella terza settimana di dicembre ma per sapere dove e quando bisognerà attendere il 23 novembre. La prova non ha precedenti e al Miur ammettono sconcertati: “Non ci risultano altre prove di questo tipo non in Europa, ma nel mondo”.

Nello specifico, la maggior parte dei candidati (158.879) ha un’età compresa tra 36 e 45 anni. Seguono i 113.924 candidati con un’età pari o inferiore ai 35 anni e i 45.595 con un’età compresa tra i 46 e i 55 anni. I candidati con un’età superiore a 55 anni sono 2.812. Ordini di scuola Omogenea la distribuzione delle domande Considerati gli ordini di scuola scelti dai candidati, le domande si distribuiscono in modo pressoché omogeneo.

Il 26,2% delle domande riguarda i posti disponibili nella scuola dell’infanzia, il 26,6% la scuola primaria, il 20% la secondaria di I grado e il 27,2% la secondaria di II grado.

La metà delle domande arriva dal Sud. In testa la Campania Circa la metà delle domande di partecipazione al concorso proviene da aspiranti insegnanti del Sud: sono 164.827 (51,3%). Percentuali minori per le domande provenienti dalle regioni del Nord (29,3%) e del Centro (19,4%). La Regione con il maggior numero di domande è la Campania con 56.773 candidati.

Il calendario delle prove sarà pubblicato in gazzetta ufficiale e quella sarà l’unica comunicazione ufficiale che riceveranno gli aspiranti insegnanti. Di più non si può visti i numeri. Primo ostacolo: il quizzone con 18 domande di logica, altrettante sulla comprensione del testo, 7 di informatica e a7 di lingua straniera. Obiettivo, totalizzare 35 punti in 50 minuti. Contestualmente alla pubblicazione dei calendari il Miur metterà a disposizione degli aspiranti prof una batteria di 3 mila e 500 quiz dalla quale saranno sorteggiate le domande d’esame.