Roma. Striscione degli anarchici contro Cossiga, sequestrato a Garbatella

Pubblicato il 13 agosto 2010 14:15 | Ultimo aggiornamento: 13 agosto 2010 14:29

Dopo la scritta macabra di giovedì sui muri di Viareggio contro Francesco Cossiga, ricoverato in ospedale al Gemelli, anche a Roma oggi è apparso uno striscione di dubbio gusto: ”Quando muore un assassino noi ricordiamo le vittime: Giorgiana Masi e Francesco Lo Russo. Buona agonia Kossiga”.

Il messaggio è stato subito sequestrato dai carabinieri nella zona della Garbatella, nei pressi della stazione della metropolitana. A firmarlo, con una A cerchiata, il ‘Gruppo Cafiero’. Sullo striscione, affisso dal gruppo anarchico in via Pullino, sono in corso accertamenti da parte degli investigatori dell’Arma. La scritta contro Francesco Cossiga è stata tracciata con uno spray nero.