Denise Pipitone, a Scalea la nuova pista della ragazza rom: ha 21 anni e sembra le somigli

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 11 Maggio 2021 8:45 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2021 11:12
Denise Pipitone, a Scalea la nuova pista della ragazza rom: ha 21 anni e sembra le somigli

Denise Pipitone, a Scalea la nuova pista della ragazza rom: ha 21 anni e sembra le somigli (Foto d’archivio Ansa)

Denise Pipitone, la nuova pista porta a Scalea, in provincia di Cosenza. Si indaga su una ragazza rom di 21 anni. Secondo chi l’ha segnalata assomiglia alla piccola Denise. Forse bisognerà ricorrere all’esame del Dna.

Denise Pipitone: a Scalea la nuova pista della ragazza rom

I carabinieri di Scalea stanno eseguendo dei controlli su una ragazza di 21 anni, di origini rom, che vive nella cittadina tirrenica. Secondo la segnalazione di un cittadino potrebbe trattarsi di Denise Pipitone. Cioè la bambina scomparsa nel settembre del 2004 da Mazara del Vallo (Trapani).

Chi ha segnalato la somiglianza pare abbia riferito diverse circostanze che potrebbero fare ipotizzare la verosimiglianza di quanto riferito. Per questo i carabinieri stanno procedendo ai controlli. La ragazza non si è sottratta alle verifiche e ha fornito i nomi dei genitori e altre informazioni utili a ricostruire il suo passato. Di tutto è stata informata la Procura della Repubblica di Marsala che dovrà decidere se procedere o meno ad effettuare la comparazione del Dna.

Denise Pipitone: a Mattino Cinque si parla di nuovo della bambina di Milano

Un confronto fotografico tra la donna che nel dicembre 2015 fece una chiamata anonima a Piero Pulizzi, papà di Denise Pipitone, e la donna ripresa a Milano nell’ottobre del 2004 con una bambina molto somigliante alla piccola. E stato fatto nel corso della trasmissione Mattino Cinque. Non è la prima volta che la trasmissione Mediaset si occupa di questa circostanza.

L’avvocato Giacomo Frazzitta, legale della famiglia Pipitone, nel corso della diretta tv ha fatto sapere di essere sulle tracce della donna. La redazione di Mattino Cinque ha trovato conferma di questa dichiarazione in un post di Twitter scritto da un legale che conferma la testimonianza resa ai Carabinieri dalla nomade della fotografia.

Il legale inoltre, commentando la foto, ai microfoni di Mattino Cinque, ha affermato che la somiglianza tra le due donne è impressionante e ha aggiunto: “Non sappiamo se la bimba ripresa a Milano fosse Denise ma è importante trovare la nomade che era con lei. Se la trovassimo almeno potremmo toglierci questo dubbio. Questa foto ha delle somiglianze importanti con la donna che accompagnava la piccola ripresa a Milano”.