Enrico Maccari, manager trovato morto in casa a Milano: si cerca trans

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 gennaio 2018 14:46 | Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2018 14:46
enrico-maccari

Enrico Maccari, manager trovato morto in casa a Milano: si cerca trans

MILANO – Enrico Maccari, il manager trovato morto in un appartamento a Milano, potrebbe non essere stato vittima di un omicidio. L’imprenditore di 55 anni era scomparso nel nulla il 25 dicembre scorso e il suo cadavere è stato ritrovato in un appartamento affittato ad un trans. Sul suo corpo non sono stati trovati segni di violenza e gli investigatori ritengono che la morte potrebbe essere avvenuta per cause naturali. Intanto le autorità stanno cercando il trans e ritengono che potrebbe essersi allontanato senza dare l’allarme per non avere problemi.

Il giallo del manager trovato morto giorni dopo la sua scomparsa si infittisce. Maccari è stato trovato morto in un appartamento di via Fratelli Pozzi, nella periferia nord di Milano, il 9 gennaio. Il cadavere non presentava segni di violenza evidenti, gli investigatori ritengono che l’uomo sia morto per cause naturali, ma per stabilire le cause del decesso sarà necessario attendere i risultati dell’autopsia, che sarà eseguita l’11 gennaio. Gianni Santucci sul Corriere della Sera scrive:

“Il medico legale termina la prima analisi sul corpo a metà pomeriggio, e certifica che non ci sono ferite, né altri segni che possano far pensare a una morte violenta (solo l’autopsia darà una risposta definitiva agli investigatori della Squadra mobile, diretti da Lorenzo Bucossi): a quel punto la storia della morte del dirigente, separato, quattro figli, sembra allontanarsi da un ambito criminale, per rimanere confinata a una sfera tutta privata. L’incontro organizzato in quell’appartamento di viale Monza, poco dopo Natale; un malore in casa (l’autopsia servirà anche a verificare se l’uomo abbia assunto qualche sostanza pericolosa per la sua salute); la persona che era con lui (questa è l’ipotesi più plausibile) che si spaventa e invece di chiamare i soccorsi copre il cadavere, chiude le finestre, scappa da Milano.

Sotto quel palazzo, il 29 dicembre, era stata trovata la Mercedes aziendale di Maccari; dentro c’erano i due computer del manager, le sue medicine, altri oggetti personali. I suoi telefoni erano «muti» già da un po’. L’inchiesta sulla scomparsa era in mano alla Procura di Varese, ma senza segnali che lascino pensare a un imminente pericolo, queste ricerche in Italia sono di solito piuttosto lente, anche se le famiglie reclamano (a pieno diritto) delle risposte. Il giorno in cui hanno trovato l’auto parcheggiata, questo è certo, il dirigente era già morto”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other