Fisco, redditi dichiarati: imprenditori 20.469, lavoratori 20.680€. Solita bugia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Novembre 2013 17:18 | Ultimo aggiornamento: 14 Novembre 2013 18:05

euroROMA – I lavoratori dipendenti dichiarano un reddito medio di 20.680 euro. Gli imprenditori dichiarano in media 20.469 euro. Puntuale come ogni anno il bollettino fiscale del ministero dell’Economia ci conferma che in Italia guadagnano di più i dipendenti che i datori di lavoro.

Ovviamente è il mondo a testa in giù, quello dei redditi dichiarati e non dei redditi reali. E’ la mappa storta del fisco italiano.

Infatti, sempre secondo i dati del ministero, chi paga le tasse in Italia? Ecco la risposta: l’83% delle tasse, o meglio dei redditi dichiarati, viene da lavoratori dipendenti o pensionati. Guarda caso i soggetti fiscali sottoposti a “ritenuta alla fonte”. Cioè le tasse gliele levano prima che arrivi la busta paga. 

In particolare il 49% dei contribuenti, 20,1 milioni, è un lavoratore dipendente. E il 34%, 14 milioni, è un pensionato.

E gli altri? E i “ricchi”, cioè coloro che non dipendono a fine mese da uno stipendio o da una pensione? C’è un 5% di contribuenti, circa due milioni, che trae il suo reddito prevalente dai fabbricati, cioè dalla proprietà immobiliare. C’è poi un altro 3% di contribuenti, pari a 1,4 milioni di persone, che trae il suo reddito principale dalle partecipazioni azionarie e attività finanziarie. 

L’83% dei redditi dichiarati da lavoratori dipendenti e pensionati, il 17% del reddito dichiarato da tutte le altre forme con cui il reddito si forma: come volevasi dimostrare l’albero storto è la mappa sbagliata del fisco italiano.