Fulmine colpisce tre ragazzi sul Gran Sasso: uno è grave, ricoverato in coma farmacologico

Fulmine colpisce tre ragazzi sul Gran Sasso: uno è grave, ricoverato in coma farmacologico.

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Agosto 2022 - 20:47 OLTRE 6 MESI FA
gran sasso ansa

Fulmine colpisce tre ragazzi sul Gran Sasso: uno è grave, ricoverato in coma farmacologico (nella foto Ansa il Gran Sasso)

Nubi a coprire il Gran Sasso, poi i tuoni e lampi che cadono sull‘Appennino abruzzese. Una gita all’Osservatorio astronomico di Campo Imperatore si è trasformata in un incubo per tre ragazzi. Un fulmine ha colpito i giovani durante un’escursione, poco sopra l’osservatorio. Due di loro, un 24enne e un 28enne di Roma, sono stati sbalzati ma senza conseguenze. Sono riusciti a scendere a valle da soli con la funivia. Il terzo escursionista, Simone, 28 enne di Tivoli, è stato invece portato d’urgenza in elicottero all’ospedale de L’Aquila. E’ ricoverato in rianimazione, in coma farmacologico. Lotta tra la vita e la morte.

Fulmine colpisce tre ragazzi sul Gran Sasso, uno di loro è grave

L’allarme è scattato immediatamente. Tra i primi a darlo un altro turista che scendeva sullo stesso versante. La pattuglia dei carabinieri forestali poi “era a cento metri dai tre giovani” quindi sono stati subito “attivati i soccorsi, arrivati molto velocemente”, spiegano fonti dei Carabinieri forestali che poi aggiungono: “Sono stati momenti drammatici in cui è stato evidente che uno dei tre giovani era in condizioni molti gravi, essendo esanime a terra”.

Secondo le testimonianze, il fulmine sarebbe caduto attorno alle 12,30, mentre, sulla zona, che è ben sopra i 2 mila metri e che ora è in piena nebbia, in quel momento non si segnalava attività di fulmini intensa tale da poter pensare ad un pericolo imminente. La violente scarica che ha colpito solo uno dei giovani escursionisti, sarebbe uscita dal tallone per poi arrivare a terra.

E’ il secondo grave incidente provocato da un fulmine. Solo ieri, infatti, un ‘altra tragedia dovuta al maltempo: mentre affrontavano in mountain bike la pista dell’Assietta, fra i monti dell’Alta Val Chisone (Torino), sono stati uccisi da un fulmine l’industriale Alberto Balocco, 53 anni, titolare della celebre e rinomata azienda dolciaria, e l’amico Davide Vigo, 55 anni, originario di Torino e residente in Lussemburgo.