Gallipoli, incidente frontale: morti ragazzi di 19 e 21 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Agosto 2015 13:03 | Ultimo aggiornamento: 25 Agosto 2015 13:03
Gallipoli, incidente frontale: morti ragazzi di 19 e 21 anni

Gallipoli, incidente frontale: morti ragazzi di 19 e 21 anni

LECCE – Due ragazzi, di 19 e 21 anni sono morti ed altri quattro sono rimasti feriti, due dei quali in modo grave, in un incidente stradale avvenuto questa mattina sulla strada provinciale 112 (località ‘Posto di blocco’), tra Nardò e Gallipoli, nel Salento.

I sei ragazzi, tutti in vacanza insieme in Salento da Varese,  erano a bordo di una Peugeot che, per cause in corso di accertamento – forse per una mancata precedenza ad un incrocio – si è scontrata frontalmente con un autoarticolato il cui conducente è rimasto leggermente ferito.

Le vittime dell’incidente stradale sono Marco Fiori, di 22 anni, della provincia di Varese e Nicolò De Peverelli, di 19 anni, di Locarno (Svizzera). E’ stato confermato che i due viaggiavano nella stessa auto con altri quattro amici, tutti di Varese tra i 20 e i 22 anni rimasti feriti, due dei quali, dopo essere stati sottoposti a interventi chirurgici, sono ricoverati in rianimazione nell’ospedale di Lecce. Un terzo ragazzo rimasto ferito si trova nel reparti di neurochirurgia dello stesso nosocomio, mentre un quarto giovane è ricoverato, con ferite meno gravi, nell’ospedale di Gallipoli.

I sei ragazzi, che viaggiavano su una Peugeot 3008 berlina, erano in vacanza in Puglia, in una casa nelle campagne di Nardò e stavano rientrando dopo aver trascorso la serata a Parco Gondar, a Gallipoli, dove era in programma un evento musicale. Secondo quanto accertato finora dalla polizia municipale di Nardò intervenuta sul posto, la vettura avrebbe imboccato un incrocio da una stradina laterale e il conducente non si è accoro del Tir che stava sopraggiungendo e che ha travolto la vettura. Il conducente dell’autoarticolato, un brindisino di 62 anni, ha riportato leggere ferite ed è ricorso alle cure mediche perche’ in stato di choc.