Giacomo Toccafondi, alias “seviziatore di Bolzaneto”, licenziato da Asl Genova

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Marzo 2014 11:46 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2014 11:47
Giacomo Toccafondi, alias "seviziatore di Bolzaneto", licenziato da Asl Genova

Il film Diaz sulle violenze alla caserma di Bolzaneto (foto da video)

GENOVA – Giacomo Toccafondi, il medico accusato delle violenze al G8 di Genova, è stato licenziato dalla Asl 3. Toccafondi, 60 anni, durante il G8 del luglio 2001 a Genova avrebbe compiuto violenza sui ragazzi che lo avevano descritto come “il seviziatore di Bolzaneto“. La notizia è stata riportata su Il Secolo XIX.

Nei giorni del G8 genovese Toccafondi indossa una tuta mimetica della polizia penitenziaria ed era il responsabile dell’infermeria di Bolzaneto, ‘la caserma degli orrori’. Secondo i giudici Toccafondi “agì con particolare crudeltà”. In Appello era stato salvato dalla prescrizione, ma condannato a risarcire le vittime. Prescrizione anche in Cassazione. Era accusato di omissione di referto, violenza privata, lesioni, abuso d’ufficio.

Terminato l’iter giudiziario, ieri pomeriggio, dopo 12 anni e 8 mesi di distanza da quei fatti, Toccafondi è stato licenziato con decorrenza immediata e senza preavviso. Stamani non si potrà presentare all’ospedale Gallino di Pontedecimo, dove lavora come chirurgo. Potrà presentare ricorso d’urgenza contro il licenziamento. In questi anni era stato premiato dalla Asl per i raggiungimento degli obiettivi.