Giustina Copertino uccisa dall’ex: lo aveva denunciato per violenza già 2 volte

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Febbraio 2015 12:57 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2015 12:57
Giustina Copertino uccisa dall'ex: lo aveva denunciato per violenza già 2 volte

Giustina Copertino e Salvatore Varavallo (Foto Facebook)

CASERTA – Giustina Copertino, 29 anni, è stata uccisa dall’ex Salvatore Varavallo a Giffoni Valle Piana, in provincia di Caserta, proprio fuori dalla piscina dove il loro figlio di 9 anni era impegnato in una gara di nuoto. Varavallo è arrivato e ha esploso 7 colpi di pistola contro la donna, poi si è tolto la vita. Non era la prima volta che l’uomo era violento con lei: proprio le violenze erano state la causa della fine del matrimonio e Giustina aveva già denunciato Salvatore due volte.

Mena Grimaldi sul Mattino srive:

“La vittima, così come risulta anche agli atti della separazione seguita dallo zio e dalla cugina che porta il suo stesso nome, Giovanni Copertino e Giustina Copertino, decide di lasciare Salvatore perché alla base ci sarebbero stati degli episodi di violenza domestica. Dei piccoli episodi iniziati qualche anno dopo il matrimonio, celebrato il 21 maggio del 2005, fino ad arrivare, nel corso del tempo, a delle vere e proprie minacce di morte.

Giustina si è recata o ha chiamato i carabinieri di Casal di Principe almeno in sei occasioni per denunciare i comportamenti del marito. Due volte ha formalizzato verbalmente le denunce, allegate anche agli atti della separazione”.