Google Street view non arriva a Scampia

Pubblicato il 17 Marzo 2010 10:12 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2010 10:12

Scampia, il quartiere-bronx di Napoli, scappa anche all’occhio attento del servizio Street view di Google Maps. Avete presente? Quell’innovativo servizio grazie al quale possiamo visitare tutto il mondo e vedere case e palazzi come se fossimo per strada, ma stando comodamente seduti sulla poltrona di casa. Servizio che arriva anche nelle vie più impervie dei paesini, ma non a Scampia.

Su Google Map Street view Napoli è tutta visibile ma c’è un buco nero: Scampia appunto. I palazzoni pieni di malviventi si vedono dal satellite ma non si può scendere al livello della strada. Non si può “camminare” virtualmente tra le strade troppo spesso teatro di agguati camorristici, non si possono, ad esempio, guardare dal basso le famose “vele”, via Baku e i tetti delle “case dei puffi”.

E perché? Da Google Italia non arriva una spiegazione precisa. Una portavoce ammette che «a volte le nostre auto non entrano in zone dove le strade sono particolarmente strette», ma questo non è il caso di Scampia, dove ci sono forse le vie più larghe di Napoli. Altre ipotesi non ne vengono fatte: «Il servizio è curato dalla struttura internazionale, dobbiamo chiedere a loro. Servirà qualche giorno».

Si possono avanzare delle ipotesi. Potrebbero essere stati i clan a non permettere agli operatori di Google di entrare a Scampia oppure potrebbero essere stati questi ultimi ad aver volutamente evitato la zona, anche senza che nessuno li minacciasse, giustamente preoccupati dalla pessima fama di cui gode Scampia.