Bologna, azienda offre aumento: 3.20 euro lordi al mese

Pubblicato il 11 Luglio 2011 17:17 | Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2011 17:17

MILANO – I lavoratori della Gsg International (azienda specializzata in attrezzature per porte e finestre in alluminio con sede a Budrio, in provincia di Bologna) hanno chiesto l’aumento e l’azienda che gli ha concesso? Tre euro e 20 centesimi in più al mese. Lordi. Una mossa che ha fatto andare su tutte le furie i dipendenti del gruppo, che continuano con gli scioperi a sorpresa (40 ore da gennaio), e anche la Fiom di Bologna, che parla di “presa in giro”.

La Gsg ha un fatturato di oltre 110 milioni e conta complessivamente 673 dipendenti. La vertenza per il rinnovo dell’integrativo è cominciata nel marzo 2009. Nell’incontro del 28 giugno scorso l’azienda ha proposto un superminimo di 75,20 euro al mese. Ma l’obiezione del sindacato è che nella cifra sono compresi i 72 euro già previsti, per cui il resto corrisponde all’aumento effettivo pari a 3,20 euro al mese e 42 all’anno.