Hotel Rigopiano, “valanga non era imprevedibile”. Esposto H20 in Procura

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 gennaio 2017 7:24 | Ultimo aggiornamento: 30 gennaio 2017 20:30
Hotel Rigopiano, "valanga non era imprevedibile". Esposto H20 in Procura

Hotel Rigopiano, “valanga non era imprevedibile”. Esposto H20 in Procura (foto d’archivio Ansa)

PESCARA – “Crediamo sia ormai evidente a tutti che quel fenomeno era tutto tranne che imprevedibile, anche considerati i contenuti inequivocabili dei verbali della Commissione valanghe del Comune di Farindola (Pescara)”. Così Augusto De Sanctis e Renato Di Nicola, esponenti del Forum H2o, a Pescara, sul disastro dell’Hotel Rigopiano, costato la vita a 29 persone.

L’associazione abruzzese ha già presentato un esposto al riguardo presso la Procura di Pescara. “Rimandiamo alle ricostruzioni elaborate dai docenti dell’ università di Camerino, secondo i quali i fenomeni gravitativi a Rigopiano sono ‘abituali’, considerata anche la ‘giovinezza della vegetazione’, ma anche alle analisi del professor Brozzetti dell’Università di Chieti, del geologo Tozzi e del professor Mele, ingegnere strutturale e professore ordinario a La Sapienza di Roma, che ha curato la ricostruzione del Friuli – dice De Sanctis -. Quest’ultimo ha testualmente affermato che ‘aver costruito lì è stato il trionfo dell’imbecillità'”.