Isabella Noventa, trovate ossa nella spiaggia di Albarella: sono i resti della segretaria scomparsa nel 2016?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Agosto 2019 14:26 | Ultimo aggiornamento: 28 Agosto 2019 15:18
Isabella Noventa, trovate ossa nella spiaggia di Albarella: potrebbero essere della segretaria scomparsa nel 2016

Una foto di Isabella Noventa

ROVIGO – La procura di Padova si è messa in contatto con quella di Rovigo per chiedere di verificare se i reperti ossei rinvenuti nella spiaggia di Albarella (Rosolina) appartengano al cadavere di Isabella Noventa, la segretaria di Albignasego della cui scomparsa sono sospettati i fratelli Freddy e Debora Sorgato e la ex tabaccaia Manuela Cacco.

Sabato scorso è emerso un frammento che sembrerebbe un femore, il 20 agosto una mandibola. Il medico legale Lorenzo Marinelli di Ferrara sarà a breve incaricato dal pm Sabrina Duò di verificare se si tratta di ossa umane o animali. Se sarà necessario verrà fatta anche l’estrazione del dna. La notizia del ritrovamento dei reperti ossei è stata condivisa con le altre procure.

Padova ha comunicato a Rovigo che tra le verifiche da fare c’è quella della eventuale corrispondenza con il dna di Noventa, scomparsa a 55 anni la notte tra il 15 ed il 16 gennaio del 2016. Il 9 ottobre 2018 la Corte d’Assiste d’Appello ha confermato la condanna di primo grado per omicidio: 30 anni a Freddy e Debora Sorgato, 16 anni e 10 mesi a Manuela Cacco. Tutti e tre sono in carcere. 

L’omicida reo confesso Freddy Sorgato aveva detto di aver messo il corpo in una sacca dell’immondizia e di averlo riempito di sassi per impedire che riaffiorasse, prima di gettarlo nelle acque del Brenta poco lontano da casa sua a Noventa Padovana. Seguendo il percorso del fiume è plausibile che il corpo sia stato portato in mare e che poi i resti delle ossa ritornati a riva spinti dal moto delle onde. L’assassino disse di aver ammazzato Isabella per errore durante un rapporto sessuale estremo, ma le indagini hanno ricostruito che sia lui che la sorella avrebbero organizzato l’omicidio della donna nella villetta di Sorgato a Noventa Padovana, entrambi mossi da gelosia e risentimento nei suoi confronti. (fonte ANSA)