Iuschra Gazi scomparsa da 40 giorni nei boschi di Serle. Ora si indaga per lesioni

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 agosto 2018 13:58 | Ultimo aggiornamento: 31 agosto 2018 14:17
Iuschra Gazi scomparsa da 40 giorni nei boschi di Serle. Ora si indaga per lesioni

Iuschra Gazi scomparsa da 40 giorni nei boschi di Serle. Ora si indaga per lesioni

BRESCIA – Dal 19 luglio scorso non si hanno più notizie della piccola Iuschra, la bambina autistica di origini bengalesi scomparsa durante una gita nei boschi di Serle. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Ora la Procura di Brescia ha aperto un fascicolo contro ignoti per lesioni colpose: segno che gli investigatori stanno prendendo in seria considerazione anche le preoccupazioni del padre Mdliton Gazi, convinto che la figlia sia stata rapita.

“Sono passati 40 giorni – si sfoga disperato l’uomo – Dov’è mia figlia? Io voglio sapere cosa è successo. È stata portata via? Le hanno fatto del male? Voglio risposte”.

La ragazzina si trovava sull’altopiano di Cariadeghe con la Fobap, una onlus che offre servizi di animazione per persone disabili. Iuschra era stata affidata al gruppo di animatori, insieme ad altri ragazzini, per una gita nei boschi. Ma in quell’altopiano è sfuggita al controllo degli educatori: si è persa o forse, come sospetta il padre, è finita nelle mani di qualche malintenzionato.

La sera del 29 luglio sono state ufficialmente interrotte le ricerche: i cani molecolari non hanno fiutato nulla e buona parte delle grotte sotterranee sono state bonificate quando, nei giorni successivi alla scomparsa della dodicenne, quasi 1.500 persone si sono mobilitate nelle battute di ricerca.