Lapo Elkann senza benzina con la Ferrari mimetica

Pubblicato il 12 Marzo 2012 10:53 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2012 10:53

La Ferrari mimetica di Lapo Elkann

MILANO – Nuovo show fuori programma per Lapo Elkann: sulla sua “particolare” Ferrari mimetica, degli stessi colori di una giacca da militare in missione all’estero, il nipote dell’Avvocato Gianni Agnelli e’ rimasto senza benzina sulla autostrada Milano-Genova, all’altezza del casello di Serravalle, creando non poca confusione tra i milanesi in gita verso il mare. Chi ha assistito alla scena, ha parlato dell’inconfondibile 458 Italia di Lapo ferma sulla corsia di emergenza, di piu’ di una pattuglia della Polizia Stradale intervenute e di un furgone della societa’ autostradale messo a protezione di chi, come i poliziotti erano scesi a guardare la scena. E di una comprensibile confusione da parte degli automobilisti.

Nessun commento ufficiale e’ arrivato sulla “sosta”, ma una velata conferma che il pit stop forzato del bolide, che puo’ raggiungere la velocita’ di 325 chilometri all’ora, possa essere stato causato proprio da un “problema tecnico”, appunto il serbatoio della benzina vuoto. Dopo l’arrivo della pattuglia della Polstrada è stato poi chiamato il soccorso stradale che ha risolto la situazione e sbloccato il piccolo ingorgo che si era verificato. Non si conoscono le cause dell’inconveniente: certo per riempire i serbatoio da 86 litri della Rossa (in versione mimetica verde e marrone) al prezzo attuale della benzina si spende quasi un piccolo patrimonio, nulla in confronto pero’ con gli oltre 200 mila euro di listino base della Ferrari 458 Italia.

Ne’ la “sosta” poteva passare inosservata ai milanesi, visto che tutti i siti di gossip, e non solo, hanno inondato la rete delle immagini di un elegantissimo Lapo, “armato” dei suoi occhiali in fibra di carbonio, scendere dalla Ferrari militare la sera della festa di Vogue, a febbraio a palazzo Morando. Anche perche’ la sportiva di famiglia non e’ l’unica auto stile “mimetico” di Lapo che ha anche sfoggiato un suv carenato con lo stesso colore che ha percorso, non senza critiche estetiche e non, le strade di Milano. Parcheggiando non sempre in modo ortodoss,specie sulle rotaie del tram. Difficile pensare che Lapo Elkann, il piu’ anticonformista degli eredi dell’Avvocato, sia un fan della guerra: anche perche’ sulla fiancata laterale il simbolo del cavallino rampante (che pure ricorda le imprese belliche dell’asso della prima guerra mondiale Francesco Baracca) e’ stato sostituito con l’emblema della pace, caro a chi manifestava negli anni Sessanta contro la guerra nel Vietnam. Un piccolo inconveniente, come la palla stoppata a bordo campo in un incontro di basket, che nulla ha a che vedere con i guai veri della vita, ma che conferma la popolarita’ di Lapo.