Lodi: marocchino tenta di investire poliziotti e scappa. Preso, li aggredisce con calci e pugni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 luglio 2018 11:32 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2018 11:32
Lodi: spacciatore marocchino tenta di investire poliziotti e scappa. Preso, li aggredisce con calci e pugni

Lodi: marocchino tenta di investire poliziotti e scappa. Preso, li aggredisce con calci e pugni (foto di repertorio Ansa)

LODI – Un marocchino ha seminato il panico per strada a Lodi: prima ha tentato di investire i poliziotti che stavano provando a fermarlo [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]. Poi, una volta fatto uscire dalla macchina, ha preso a calci e pugni gli agenti. L’altro uomo che era con lui è riuscito a fuggire, mentre il violento è stato arrestato.

Secondo quanto ricostruito dai giornali locali, l’uomo era alla guida di un’auto e al suo fianco sedeva un’altra persona. Quando i poliziotti hanno tentato di fermarli per un normale controllo, il guidatore è ripartito a tutta velocità cercando di investire i due agenti. I poliziotti si sono buttati di lato con grande prontezza e si sono salvati.

A quel punto è scattato l’inseguimento, con la Ford Fiesta lanciata a tutta velocità lungo il viale e la volante dietro. Alla fine i fuggiaschi si sono ribaltati e gli agenti hanno fermato il guidatore, mentre l’altro passeggero è riuscito a scappare per i campi. Una volta estratto dall’auto, il marocchino ha aggredito i poliziotti prendendoli a calci e pugni.

In seguito ai controlli è emerso che il marocchino era stato già espulso ed arrestato al suo rientro illegale in Italia ma poi tornato in circolazione ed ora senza fissa dimora, con precedenti appunto per violazione delle norme sull’immigrazione e per spaccio di stupefacenti.