Mafia: operazione nel brindisino, 28 arresti. Decapitata la Sacra Corona Unita

Pubblicato il 28 Dicembre 2010 - 07:56 OLTRE 6 MESI FA

Un’operazione di polizia è in corso nel brindisino con l’esecuzione di 28 provvedimenti di fermo per smantellare i vertici dei clan criminali della provincia di Brindisi, vecchi e nuovi assetti di potere della Sacra corona unita. I fermi sono per associazione per delinquere di stampo mafioso nei confronti di altrettanti elementi di rilievo dell’organizzazione mafiosa salentina.

Dieci dei provvedimenti vengono notificati in carcere ad alcuni tra i capi storici della organizzazione, mentre altri 18 vengono eseguiti tra Brindisi, Mesagne, Francavilla Fontana, San Pietro Vernotico e Cellino San Marco.

Nelle indagini, dirette dal procuratore distrettuale antimafia di Lecce, Cataldo Motta, e dal pm brindisino Alberto Santacatterina, sono stati impegnati agenti della squadra mobile della questura di Brindisi, del Servizio centrale operativo e del commissariato di Mesagne della Polizia di Stato. All’esecuzione dei provvedimenti di fermo collaborano anche gli agenti del Reparto prevenzione crimine.