Maltempo al centro-sud, allerta a Roma: si teme un nuovo nubifragio

Pubblicato il 25 ottobre 2011 20:47 | Ultimo aggiornamento: 25 ottobre 2011 20:55

ROMA, 25 OTT – Mentre in Liguria e Toscana è già piena emergenza maltempo, Roma teme un nuovo nubifragio e il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo.

La perturbazione di origine atlantica che in queste ore ha infatti interessato le regioni settentrionali del paese, raggiungerà domani il centro sud, portando nuove piogge e temporali. Precipitazioni diffuse quindi, avverte la Protezione Civile, a prevalente carattere temporalesco, prima su Umbria, Lazio ed Abruzzo e successivamente su Molise, Campania, Calabria, Basilicata e Sicilia.

Maltempo anche al nord, con piogge e temporali che da domani mattina e per le prossime 24-36 ore interesseranno Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Dopo una settimana di tregua, quindi, Roma domani potrebbe dover fare i conti con piogge e temporali.

L'allerta meteo è stata diramata oggi pomeriggio mettendo al lavoro le strutture della Protezione Civile della capitale, già preallertate ieri. Perché quanto è successo giovedì scorso nella capitale non deve ripetersi, e non deve ripetersi, soprattutto, che qualcuno perda la vita a causa del maltempo.

A Roma, in queste ore, la Protezione Civile ha messo in moto la sua macchina operativa e la sala di Porta Metronia sarà rinforzata a partire dalla mezzanotte di oggi: governerà le emergenze, raccoglierà le segnalazioni e coordinerà le strutture operative sul territorio cittadino.

Sono già pronti a intervenire con idrovore e altri mezzi, 250 volontari per turno e 120 unità del servizio giardini che avranno il compito di supportare la Protezione Civile e monitorare la sicurezza delle alberate. Anche il fiume Tevere sarà un 'sorvegliato speciale'.

''Dagli avvisi che ci sono pervenuti – spiega infatti il responsabile del Centro funzionale regionale della Protezione civile, Francesco Mele – emerge che domani avremo delle precipitazioni a carattere prevalentemente temporalesco, con previsioni di precipitazioni complessivamente dell'ordine di 80-90 mm nelle 12-18 ore sulle zone interessate dall'allerta. Le piogge riguarderanno l'intero bacino del Tevere, a partire dall'Umbria. Per questo si potranno verificare fenomeni di piena del fiume che rientrano, però, nell'ordinarietà del periodo autunnale. Vista la rapidità della perturbazione, non si attendono comunque fenomeni importanti sui corsi d'acqua principali''.

Ogni struttura nella capitale farà la sua parte: l'Ama ha predisposto l'impiego di 200 operatori in più rispetto a quelli in servizio ordinario mentre sono in pronto impiego gli uffici tecnici di tutti i municipi e il personale operativo del Dipartimento ai Lavori Pubblici.

A partire dalle 7.00 nella sala operativa sarà presente anche il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e i rappresentanti delle società dei pubblici servizi.

''Il Campidoglio – ha detto il direttore della Protezione Civile di Roma, Tommaso Profeta – continuerà a monitorare le condizioni meteorologiche e la situazione generale, per garantire il più rapido intervento e il piu' efficiente coordinamento delle strutture deputate a fronteggiare ogni evento emergenziale''.

Anche la Protezione Civile della provincia di Roma ha predisposto l'allerta sul territorio mettendo a disposizione 20 pattuglie pronte a intervenire in caso di emergenza.