Maltempo, primi fiocchi di neve su Milano. Disagi all’aeroporto di Linate

Pubblicato il 26 Novembre 2010 7:55 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2010 13:50

Prima neve di questo inverno su Milano. I fiocchi bianchi hanno cominciato a scendere la notte scorsa e hanno parzialmente imbiancato alcune zone del capoluogo lombardo, soprattutto in periferia. La neve non ha comunque fatto presa sull’asfalto e la circolazione, secondo quanto riferito dagli agenti della Polizia municipale, scorre nella norma. Ma i primi disagi non si sono fatti attendere:all’aeroporto di Linate, dove nevica dalle 5 di stamani, c’è stato un rallentamento degli arrivi e delle partenze, per le operazioni di de-icing degli aerei, che ha portato a ritardi e a qualche cancellazione. Meno problemi invece a Malpensa, dove i disagi maggiori si registrano negli arrivi dal Nord Europa, in cui imperversa maltempo.

Frane vicino a Sondrio. Le piogge dei giorni scorsi sono probabilmente all’origine dello smottamento avvenuto a Morbegno (Sondrio), in una zona a ridosso del versante delle Alpi Orobie, all’imbocco della strada che conduce al passo di San Marco, collegamento con la provincia di Bergamo. La cascata di sassi ha investito l’ingresso di un complesso residenziale e, dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco con i carabinieri e l’assessore ai Lavori pubblici, Francesco Bongio, è stata decisa l’evacuazione di due famiglie, a titolo precauzionale. Subito al via gli interventi per la messa in sicurezza delle abitazioni minacciate dal costone roccioso a rischio di nuovi crolli.

Il traffico sulle autostrade. E’ completamente percorribile la rete di Autostrade per l’Italia. In particolare, riferisce la società, è interessata dalle precipitazioni nevose l’A1 Milano-Napoli nel tratto tra Sasso Marconi e Barberino, dove sono attivi i dispositivi di regolazione del traffico e blocco dinamico del traffico pesante, sia in direzione nord che in sud, previsti dal piano operativo di Autostrade per l’Italia.

Su questa tratta ci sono rallentamenti in prossimità del valico appenninico. Nevicate di minore intensità sulla A8, la A9, la A4, la A24 Roma-Teramo e la A25 nel tratto tra Avezzano e Cocullo. In giornata è previsto lo spostamento della perturbazione verso Nord-Est. Rovesci temporaleschi, anche di forte intensità, nelle Regioni di Centro-Sud. Già giovedì la Protezione civile, sulla base dei modelli disponibili, ha emesso un avviso di avverse condizioni meteo indicando nella giornata di sabato una tregua e per domenica una nuova perturbazione.

Le previsioni. Sulle regioni centro-meridionali tirreniche sono attesi venti forti e mareggiate lungo le coste. Lo scenario meteorologico prevede, da sabato, un miglioramento. Il tempo rimarrà ancora variabile e dal pomeriggio si avranno deboli piogge sparse sulla Sardegna e sulle regioni meridionali, mentre al nord-ovest dalla serata saranno possibili ancora deboli nevicate fino a bassa quota.

Infine, nella giornata di domenica si prevede una seconda perturbazione che porterà maltempo al centro-nord, con possibili nevicate in Valpadana e piogge e temporali al centro, dove le temperature risulteranno in rialzo grazie a sostenuti venti di Scirocco, che interesseranno anche il meridione.

[gmap]