Milano e smog. Giunta Pisapia: super-ecopass ancora lontano

Pubblicato il 1 Novembre 2011 21:23 | Ultimo aggiornamento: 1 Novembre 2011 23:13

MILANO, 1 NOV – Ancora un nulla di fatto sulla definizione ufficiale del nuovo super-Ecopass, il pedaggio antismog al centro di Milano introdotto ormai quattro anni che il Comune intende ora trasformare in una Congestion charge, con una tariffa unica a 5 euro per tutti i veicoli.

In quella che era annunciata come una seduta risolutiva, la Giunta Pisapia non e’ andata oltre una fumata nera, con il rinvio a venerdi’ di ogni decisione sul provvedimento che entrera’ probabilmente in vigore, in forma sperimentale, dal 16 gennaio 2012. A quanto si e’ appreso l’impianto complessivo e’ stato accolto e condiviso dall’esecutivo di Palazzo Marino: tariffa di 5 euro nei giorni feriali per tutti i veicoli non ecologici e divieto di accesso al centro per i diesel euro 3.

Restano tuttavia ancora in sospeso i capitoli dedicati alle agevolazioni per i residenti e per i veicoli commerciali. Sul tavolo c’e’ ancora la proposta dei 40 ingressi gratuiti all’anno (e successivo sconto a 2 euro a entrata) per chi abita in centro e, sul fronte delle categorie professionali, della liberta’ di parcheggio per i veicoli commerciali.

Eppure su questi due terreni potrebbero ancora emergere aggiustamenti in corsa: dipende se a spuntarla da qui a venerdi’ sara’ la linea del rigore propugnata dall’assessore alla Mobilita’ Pierfrancesco Maran o quella piu’ disposta alle aperture del suo collega alle Attivita’ produttive Franco D’Alfonso.