Milano: secondo Panorama Ruggero Jucker potrebbe lasciare il carcere a luglio.

Pubblicato il 20 maggio 2010 15:25 | Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2010 16:04

Il carcere di San Vittore a Milano

Ruggero Jucker potrebbe lasciare il carcere a luglio dopo otto anni di detenzione. Lo rivela il settimanale Panorama nel numero domani in edicola. Jucker uccise la fidanzata Alenya Bortolotto il 20 luglio 2002 a Milano. L’omicidio turbò molto l’opinione pubblica per la violenza con la quale fu attuato. La ragazza, 26 anni, fu infatti colpita 22 volte con un lungo coltello da sushi e fu poi sventrata. Parte del suo fegato venne trovato dagli agenti della polizia addirittura nel cortile della casa.

Jucker fu condannato in primo grado a 30 anni di reclusione, più tre di ospedale psichiatrico giudiziario. Ma in appello Jucker ottenne una sentenza molto più mite, perché la pena fu ridotta a 16 anni. Detenuto nel carcere di San Vittore e poi in quella di Bollate, Jucker ha sempre mantenuto una buona condotta. Si è sottoposto a cure psichiatriche e ha quindi ottenuto altri sconti di pena. L’indulto del 2006 gliel’ha poi ridotta di altri tre anni. In teoria, Jucker, 43 anni, potrebbe già da qualche tempo chiedere la libertà condizionale.