Milano, ragazzina violentata lungo il Naviglio della Martesana

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 agosto 2018 7:22 | Ultimo aggiornamento: 30 agosto 2018 1:47
Milano, ragazzina violentata lungo il Naviglio della Martesana

Milano, ragazzina violentata lungo il Naviglio della Martesana (Foto Ansa)

MILANO – Ennesima violenza sessuale in Italia. Una ragazzina è stata stuprata nella notte tra martedì e mercoledì 29 agosto lungo [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]  la pista ciclabile del Naviglio della Martesana. 

La giovane, di origini congolesi ma adottata da una famiglia italiana, era scappata dalla comunità alloggio per minori dove vive da un po’ di tempo, spiega Milano Today.

Sperava di tornare a casa, ma prima di andare dai genitori ha preso un autobus ed è andata in via Padova, per passare la serata con un gruppo di cingalesi che, secondo quanto riferisce il quotidiano online, aveva appena conosciuto.

Il gruppo si è appartato a mangiare delle pizze lungo la pista ciclabile che costeggia il Naviglio della Martesana e qui uno di loro, un uomo di 40 anni, sposato, avrebbe costretto la ragazzina ad un rapporto orale.

Quando la giovane è tornata a casa ha raccontato tutto ai genitori, che da ore la cercavano. E’ stato il padre a chiamare la polizia, mentre la figlia è stata portata alla clinica Mangiagalli per accertamenti. Gli agenti sono arrivati all’uomo grazie al numero di telefono che la ragazzina aveva.

L’uomo si è difeso parlando di “effusioni” e dicendosi convinto che la ragazza fosse maggiorenne. E’ stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale.