Morto Agostino Cacciavillan, chi era il cardinale presidente emerito dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Marzo 2022 - 13:29 OLTRE 6 MESI FA
Morto Agostino Cacciavillan, chi era il cardinale presidente emerito dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica

Morto Agostino Cacciavillan, chi era il cardinale presidente emerito dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica (foto Ansa)

Il cardinale Cacciavillan è morto a 95 anni. Si è spento nelle prime ore del mattino di oggi, nella sua abitazione in Vaticano, il cardinale vicentino Agostino Cacciavillan: aveva 95 anni.

Morto Agostino Cacciavillan, chi era il cardinale scomparso a 95 anni

Presidente emerito dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica, Apsa – ricorda Vatican News -, era nato il 14 agosto 1926 a Novale di Valdagno (Vicenza) in una famiglia numerosa, composta da nove figli, tra fratelli e sorelle.

Ordinato sacerdote il 26 giugno 1949, studiò a Roma alla Pontificia Università Gregoriana (licenza in scienze sociali), all’Università statale (laurea in giurisprudenza) e alla Pontificia Università Lateranense (laurea in diritto canonico).

Quindi per due anni nella Pontificia Accademia Ecclesiastica, lavorando poi in Segreteria di Stato. Il 17 gennaio 1976 Paolo VI lo nominò arcivescovo titolare di Amiterno e pro nunzio apostolico in Kenya e delegato apostolico nelle Seychelles. In Kenya dal 1976 al 1981 fu anche osservatore permanente della Santa Sede presso gli Organismi delle Nazioni Unite per l’Ambiente e gli Insediamenti Umani (U.N.E.P., Habitat).

Morto Agostino Cacciavillan, la sua carriera

Il 9 maggio 1981 Papa Giovanni Paolo II lo nominò pro-nunzio Apostolico in India, incarico al quale si aggiunse il 30 aprile 1985 quello di primo pro-nunzio apostolico nel Regno del Nepal. Il 13 giugno 1990 il Papa lo trasferì nelle stesse funzioni alla Nunziatura apostolica negli Stati Uniti d’America, assegnandogli in pari tempo l’incarico di osservatore permanente della Santa Sede presso l’Organizzazione degli Stati Americani (O.A.S.).

Il 5 novembre 1998 il Pontefice lo ha nominato presidente dell’Apsa, incarico che ha ricoperto fino al primo ottobre 2002. Giovanni Paolo II lo ha creato cardinale nel Concistoro del 21 febbraio 2001.

È stato cardinale protodiacono dal primo marzo 2008 al 20 febbraio 2011. Con la scomparsa di Cacciavillan, il Collegio cardinalizio risulta composto da 212 cardinali di cui 119 elettori e 93 non elettori.