Napoli: amnesia boom, sos tra giovani per marijuana tagliata con eroina e acidi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 luglio 2015 9:56 | Ultimo aggiornamento: 27 luglio 2015 9:56
Napoli: amnesia boom, sos tra giovani per marijuana tagliata con eroina e acidi

Napoli: amnesia boom, sos tra giovani per marijuana tagliata con eroina e acidi

NAPOLI – Allarme amnèsia per le strade di Napoli. La droga che negli ultimi tempi sta affollando le piazze di spaccio del capoluogo partenopeo ha già mandato in ospedale tre ragazzi solo negli ultimi giorni. Si tratta di marijuana “tagliata” con eroina e acidi, e in qualche caso col metadone.

Ne parla Maria Chiara Aulisio sul Mattino: È accaduto proprio ai tre ragazzi che, a distanza di alcune settimane, non sono ancora riusciti a recuperare la lucidità e, nel caso della studentessa dell’Umberto, sedici anni appena compiuti, nemmeno la capacità motoria. Dal giorno in cui ha fumato l’amnèsia, infatti, oltre ad attraversare momenti di delirio assoluto e totale disorientamento, non riesce più nemmeno a camminare come si deve. Una condizione analoga a quella che vivono gli altri due ragazzini: difficoltà di movimento, disturbi di memoria, di attenzione e delle abilità cognitive in generale. L’amnèsia – spiegano gli esperti – spegne intere zone del cervello, inganna i meccanismi chimici che regolano il suo funzionamento e altera in chi la utilizza la percezione della realtà.

A orchestrare lo spaccio è, manco a dirlo, la camorra. Molti ragazzi, ogni sera, raggiungono Scampia per acquistare dosi di «amnè», quando non sono gli spacciatori a raggiungere le zone del centro. Una dose costa solo cinque euro. E tra gli zombie che popolano le piazze dello spaccio c’è chi inizia a fumare al mattino e finisce di sera. Ma il rischio maggiore non è nemmeno diretto ai consumatori abituali. No. Sono tanti i giovani, e i giovanissimi, che credono di aver comprato una bustina di marijuana senza nemmeno immaginare gli enormi rischi ai quali vanno incontro.