Cronaca Italia

Treviso. Ossa sparse vicino al cimitero di Resana. Rito satanico o resti di una grigliata?

Treviso. Ossa sparse nel cimitero di Resana. Rito satanico o resti di una grigliata?

Foto: La Tribuna di Treviso

TREVISO – Ossa sparse vicino al cimitero di Resana, in provincia di Treviso. Rito satanico o resti di una grigliata? E’ mistero. Come rende noto La Tribuna di Treviso, a segnalare la presenza delle ossa è stato Loris Mazzorato, ex sindaco di Resana, che le ha anche fotografate per cercare di fare chiarezza sulla loro natura.

Una delle ipotesi è che siano i resti di qualche rito satanico. Forse pezzi di scheletro trafugati dalle tombe per invocare il demonio. C’è invece chi ritiene siano solo scarti di una grigliata. In questo caso però qualcosa non torna: perché gettarli proprio vicino a un cimitero?

Queste la testimonianza di Mazzorato:

“Mentre mi recavo a far visita nel cimitero di San Marco di Resana, dopo aver fatto un giro meditativo all’esterno dello stesso, ho fatto una macabra scoperta.  Ho notato delle ossa dall’apparenza umane. Mi sono premunito di fotografarle e le ho fatte vedere a un amico medico. Nel dubbio che possa trattarsi di materiale umano, mi ha suggerito di farlo presente.

Ho subito pensato a un qualche rito satanico, visto che sulla stampa si legge sempre più spesso di profanazioni di tombe e simili. Spero che nel nostro territorio non si sia arrivati a tanto. Invito l’amministrazione Bosa a fare un sopralluogo e riferirci”.

Al momento le ossa non sono ancora state analizzate ed è perciò impossibile chiarire la loro natura, ma non è escluso che l’attuale sindaco di Resana, Stefano Bosa, possa decidere di avviare degli accertamenti. La notizia è iniziata a circolare tra gli abitanti di Resana e le foto delle ossa girano su Whatsapp.

To Top